Spam

Spam è il concetto per eccellenza per indicare gli e-mail pubblicitari indesiderati o per le catene di sant'Antonio. Si designa con il nome di spammer il mittente di queste comunicazioni, mentre il loro invio è denominato spamming. Secondo diversi studi, la quota di spam rappresenta il 60% del traffico di e-mail a livello mondiale.

Conseguenze e rischi

  • Perdita di tempo, sprecato a leggere e cancellare notizie del genere.
  • Carico eccessivo della infrastruttura IT.
Misure
  • Non utilizzate indirizzi e-mail corti
    Gli spammer utilizzano programmi che provano tutte le combinazioni di indirizzi corti (ad es. xyz@yahoo.com). La scelta di un indirizzo e-mail lungo offre una certa protezione (p.es. nome.cognome@yahoo.com).

  • Filtri di programmi di e-mail
    Numerosi programmi di e-mail comprendono funzioni che consentono di filtrare gli e-mail entranti.

  • Filtro spam
    Anche per l’utente privato e per le piccole e medie imprese sono state sviluppate soluzioni destinate a minimizzare il problema dello spam. Tali soluzioni prevedono la scansione degli e-mail entranti sulla base di determinati criteri (ad es. soggetto, indirizzo del mittente, parole chiave nel testo dell’e-mail, ecc.) e il loro smistamento in e-mail desiderati o indesiderati a seconda delle norme installate. La difficoltà consiste nella configurazione di queste norme, ragione per la quale la manutenzione di un filtro spam efficace è onerosa.

  • Utilizzate la copia nascosta « BCC » per l'invio di e-mail a un numero elevato di destinatari
    Quando si procede a un invio di posta elettronica, gli indirizzi e-mail del campo destinatario « A » o « To » o del campo « CC » (copia di cortesia – carbon copy) possono essere visti da tutti i destinatari comuni. Se il numero di destinatari è molto elevato, gli indirizzi e-mail potrebbero pervenire nelle mani di spammer. Se inviate e-mail a numerose destinatari, i loro indirizzi dovrebbero essere inseriti nel campo « BCC » (copia di cortesia nascosta – blind carbon copy). Il contenuto del campo « BCC » non può essere visto dai destinatari.

 

Sulla pagina dell'Ufficio federale delle comunicazioni potete trovare numerose informazioni sul tema spam. 

 

Ultima modifica 01.12.2016

Inizio pagina

https://www.melani.admin.ch/content/melani/it/home/themen/spam.html